Questa domenica in Ottobre non sarebbe pesata così/ non era la rivolta permanente: diciamo che non c’era e tanto fa

Oggi è il giorno dopo la brutta e sbilanciatissima puntata di Report nella quale hanno spiegato la crisi dei debiti sovrani intervistando Gallino, Revelli una deputata delle Die Linke e un paio di complottisti americani (sarebbe un po’ come se gli americani l’avessero fatta intervistando Chomsky, Vendola e Grillo, per dire), ed è anche il giorno dopo il cosiddetto Big Bang.

Quello che resta sono molte sensazioni contrastanti: Renzi grande comunicatore, Renzi che dice cose di destra, Renzi che divide, Renzi che blablabla.

A me, diversamente da molti osservatori, quello che in fondo dà fastidio di lui, non è tanto l’I-estetica predominante alla Leopolda. Io storco il naso di fronte a quelo suo modo di fare un po’ furbetto, al suo discorso ipersemplificato (con tutti quei “suvvia, non facciomola difficile o troppo lunga, ché sennò arriviamo a domattina”), ai riferimenti pop/bassi, al suo modo un po’ pretesco di parlare di ascolto, alla ripetizione in ogni luogo tre o quattro slogan, quale che sia la domanda che gli viene fatta, al modo di parlare dei costi della politica (sarà mai più possibile, parlare di costi della politica, dopo Grillo?).

E poi ci sono i temi, ma davvero stiamo parlando di contenuti?

Ora, io credo che a questo punto ci siano due modi di vederla, uguali e contrapposti. Il primo è quello di Leonardo: Renzi può vincere, ma ha tanti difetti che prima o poi torneranno a galla.

Oppure, ribaltando: Renzi ha tanti difetti, ma è forse l’unico che può farci vincere.

Poi noi di sinistra siamo fatti così, masochisti e perennemente insoddisfatti, ma a questo punto sarebbe un peccato sprecare tutto quello, peraltro costruito nonostante l’opposizione di tutta la classe dirigente, che è stato fatto.

Magari bisogna provare a lavorare per migliorarlo, nonostante le nostre idiosincrasie.

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: